Un condominio romano

L’arredamento degli ambienti comuni di un condominio a Roma, da poco completato nel Quartiere Ostiense.  Ecco un caso esemplare di sinergia tra fotografia e architettura degl’interni.

Per il completamento delle pareti dei corridoi e della hall d’ingresso di questo complesso residenziale, l’autore del progetto, l’architetto Fabrizio Vinditti, mi ha chiamato a realizzare dei pannelli fotografici. Abbiamo selezionato insieme un gruppo di immagini dalla collezione Montemartini, che Fabrizio aveva apprezzato proprio qui su questo sito.

La prima scelta del committente è stata quella di legare queste abitazioni al Quartiere Ostiense e alla città di Roma. Per questo il richiamo ad un luogo d’arte come il Museo Montemartini, che dista davvero poco da qui.

Si è trattato di un lavoro curatoriale approfondito. Le foto tra cui scegliere erano tante, e abbiamo fatto varie prove. Abbiamo cercato l’equilibrio tra i pieni e i vuoti, i primi piani e i fuori fuoco degli sfondi, in modo da aggiungere profondità alle pareti dei corridoi. Il supporto di stampa è il dbond, fissato alla parete con uno spessore nascosto.

Devo alla sensibilità della committenza e del mio collega la riuscita di questo progetto.  Abbiamo scelto insieme le immagini e accostato le foto in armonia con i colori delle pareti e dei pavimenti. Lo stucco spatolato lucido tortora decora le pareti e i pavimenti sono in marmo e in pietra.

Qual è stata la mossa giusta per dare un carattere molto romano a queste residenze? Accostare linee pulite ed essenziali a materiali di finitura lussuosi e alla nobiltà dei lineamenti delle statue classiche del museo Montemartini.

Di' la tua