I miei Saloni 2014

Anche io sono andata ai Saloni 2014 di Milano. Con occhio disincantato, cercando di non perdermi tra  i plotoni di giapponesi che trattano acquisti di forniture extra lusso, senza timore di distrarmi con le stravaganze progettate ad uso e consumo degli oligarchi di passaggio.  Sorrido tra me e me quando incrocio e schivo la falcata di qualche bambola bionda su trampoli altissimi, quando attraverso la folla che si ammassa negli stand più famosi.  Come da Cassina, che ha riempito tutto lo spazio a disposizione di cubi metallici riflettenti riempiti di aceri giapponesi le cui fronde leggere come piume  si riflettono  su tutte le superfici metalliche.  L’effetto, accentuato dal canto degli uccelli diffuso dagli altoparlanti è troppo bello perché l’attenzione riesca anche a fissarsi sui mobili esposti.   Continue reading %s

Post correlati

Veduta di Roma stampata su plexiglass

Lo so, posso fare di meglio, quanto a foto d’interni, però non potevo resistere: voglio pubblicare la foto fatta con l’iphone della mia ultima stampa, su plexiglass. L’ho allestita in una casa romana di cui ho curato l’architettura degl’interni. L’ambiente è una cucina, realizzata su mio disegno con rivestimento in ardesia levigata.

È una veduta insolita scattata nei pressi di Campo de’ fiori, naturalmente a Roma, dove non c’è neanche un angolo retto, e che quindi offre un’illusione di prospettiva a chi guarda la parete nel piccolo spazio della cucina.

Volevo dare la sensazione che sulla quella parete, che non si poteva toccare, ci fosse un’apertura verso il cielo della città, e aggiungere, quasi per scherzo, una veduta in più a quelle visibili dalle altre finestre dell’appartamento che sta in cima ai tetti di Roma.

L’ho fatta stampare direttamente su plexiglass, spesso 8 mm.

la stampa su plexiglass
In una piccola cucina, un’inquadratura dinamica del cielo sopra Campo de’ fiori

Post correlati

Qd*?

Il logo Quid divinum* indica la scintilla che l’occhio attento può cogliere nelle cose. E poi ombre, forme, colori, volumi, spazi. La combinazione armonica di tutti questi elementi. Trasferiamo tutto questo su superfici di materiali diversi: la tela, l’alluminio, il plexiglas, carte speciali. Forme e colori, luci e ombre saranno materia da fissare nelle due dimensioni di una parete per creare una inaspettata prospettiva, un’illusione, spazio immaginario oltre la parete. Così l’impressione di un momento e l’emozione che l’accompagna, restano su quella parete e la rendono viva.

Post correlati

Chi sono

Dall’architettura alla fotografia e ritorno

Mi chiamo Mara Celani e faccio l’architetto da molti anni. Ho ristrutturato tante case, passando attraverso tutte fasi del cantiere.  Un giorno mi è stato chiesto di arredare un grande appartamento in pochi giorni.  C’erano tante pareti vuote da riempire, un budget contenuto e tempi stretti.  Non ho voluto cedere alla banalità delle “affiche” piene di immagini viste e riviste.  Ho proposto quindi al mio cliente delle mie fotografie. Le ho stampate: grandi, colorate, per niente banali, pronte da appendere. È stato un successo.

Da allora sono state molte le pareti che ho salvato dal grigiore.  Perfino le sale d’attesa di un policlinico, dove le persone hanno bisogno di vedere qualcosa di bello, che tenga anche conto del loro stato d’animo.  Metto la mia cultura visiva al servizio dell’arredo, attraverso il mio occhio fotografico e la conoscenza dei processi di stampa digitale.  Dopo i pannelli decorativi realizzati in diverse tipologie e in tutte le dimensioni, ho elaborato anche le tende stampate e le lampade. Realizzo anche servizi fotografici  speciali per i clienti che vogliono immagini esclusive sulle loro pareti.

Se vuoi entrare in contatto con me, per nuovi lavori nell’ambito della decorazione d’interni o della comunicazione visiva, vai alla pagina “Contatti” e lascia un messaggio. Oppure chiamami al +39336924349.  

Post correlati