Un ponte per la fotografia – FotoLeggendo 2018

 

Insieme a 39 soci di Officine Fotografiche ho montato le mie foto sul grigliato del ponte pedonale di Garbatella.   Officine Fotografiche inaugura la serie di mostre promosse a Roma nell’ambito di FotoLeggendo 2018. Un festa per l’arte della fotografia, aperto a tutti i veri appassionati.

 

Fotoleggendo 2018

Sta per partire Fotoleggendo 2018, la festa della fotografia organizzata e promossa da Officine Fotografiche, e che si snoderà in diversi luoghi di Roma dedicati alla fotografia.

Tra questi, il ponte Atac di Garbatella, quel ponte pedonale che passa sopra alla stazione Metro, dall’8 al 28 giugno diventerà una galleria espositiva di foto d’autore, sotto il titolo di “Un ponte per la fotografia”. Ospiterà una grande mostra collettiva dei soci di Officine Fotografiche, un riferimento centrale di cultura della fotografia presente a Roma e a Milano.

L’inaugurazione sarà venerdì 8 giugno dalle 18 alle 20. 

In questo contesto comparirà anche un portfolio di mie foto, dalla collezione “Strappi“, già presente su queste pagine web.  Qui la collezione completa.

 

Open Art Monti

Nell’ambito dell’edizione 2018 di Open House Roma l’Associazione Incinque  ha ospitato un piccolo concorso fotografico sul tema “Amor per l’architettura”. Lo spazio Open Art  in via della Madonna dei Monti, non molto grande, ma suggestivo e in posizione strategica nel cuore di Roma, ha consentito ai fotografi partecipanti di mostrare il loro amore per la città più amata e più bistrattata d’Italia. L’intento degli organizzatori era condensare energie positive a beneficio della città, in un progetto partecipativo  come questo concorso. Ai vincitori verrà offerto lo spazio Open Art per una mostra collettiva.  Auguri e congratulazioni!

Ho partecipato con piacere al concorso e alla mostra con due mie foto in bianco e nero. C’erano un bel po’ di visitatori che hanno fatto festa insieme ai partecipanti e ai vincitori in un clima rilassato e allegro.

Roma dettagli 16Roma dettagli 8

Artrooms 2019 London

Ecco il primo passo verso ArtRooms 2019, che si terrà a Londra, la città dove questo format è nato diversi anni fa e continua con successo. Ho appena pubblicato un portfolio di immagini rappresentative della mia arte, le ho caricate sul sito Art Rooms  e ora sono sottoposte alla selezione di una commissione.  Inoltre al giudizio degli esperti si affiancherà la valutazione popolare: infatti chi otterrà più like ♥ sulla pagina potrà “scavalcare” l’approvazione della commissione ed essere subito ammesso alla fiera. Adesso attendo il verdetto, ma conto anche sul tuo parere ♥ !

Che aspetti? Vai su art-rooms.org/application/mara-celani/ e vota per me!

Deve essere un’esperienza interessante, poter mostrare ad un pubblico per me nuovo le mie opere. Mi porterò in viaggio un po’ di Rottami in formato leggero e facilmente trasportabile.  Sarà divertente!

Cosa è ArtRooms? Ne ho parlato già qui, per l’edizione romana, Tutte le info per Londra sono invece qui.

La vera opera d’arte 

Visita al Macro di Via Nizza

Vado volentieri per mostre d’arte e di fotografia. Stavolta al Macro di via Nizza, dove, accanto alla prima retrospettiva completa su Gillo Dorfles, ho visto “Il presente” per la quattordicesima edizione del Festival di Fotografia di Roma.

Continue reading

Inventa le tue pareti

Che cosa ti piace vedere sulle tue pareti?

 

La vista di un luogo lontano, magari mai visto, solo sognato.  Oppure, al contrario, un luogo che conosci molto bene, lontano dai tuoi occhi ma vicino al tuo cuore.  Una vista molto familiare, un aspetto insolito di uno scorcio che conosci benissimo, la strada che fai tutti i giorni ma vista con la pioggia, o col sole, o in primavera. Ti piace trovarla davanti a te mentre ti riposi o mentre lavori?

Cosa è che ti piace contemplare sulla parete quando alzi lo sguardo dalla scrivania?

 

Una vista che spazia fino all’orizzonte? Che sfondo dare alla prospettiva di un corridoio?  Cosa vuoi vedere quando sei in attesa di un appuntamento?  Prova ad immaginare. Suggerisci, proponi, chiedi, commenta.

Qualcosa di divino in via Condotti

Una mostra di fotografie di Mara Celani presso la boutique Damiani in via Condotti 84, a Roma.
Ghiaccio, neve, acqua, negli scatti in bianco e nero e a colori, accompagnano preziose creazioni.

La mostra si è aperta  il 1° febbraio e si è conclusa il 27 marzo 2010.

Le fotografie esposte nelle teche esaltano il disegno e la luce dei gioielli Damiani.

 

Qd*?

Il logo Quid divinum* indica la scintilla che l’occhio attento può cogliere nelle cose. E poi ombre, forme, colori, volumi, spazi. La combinazione armonica di tutti questi elementi. Trasferiamo tutto questo su superfici di materiali diversi: la tela, l’alluminio, il plexiglas, carte speciali. Forme e colori, luci e ombre saranno materia da fissare nelle due dimensioni di una parete per creare una inaspettata prospettiva, un’illusione, spazio immaginario oltre la parete. Così l’impressione di un momento e l’emozione che l’accompagna, restano su quella parete e la rendono viva.