Una mostra con Simone Ghera nella casa dell’Architettura di Roma

Con il titolo “Dancer Inside ArchitectureSimone Ghera, architetto e fotografo, allestisce l’edizione romana della sua mostra che ha ottenuto ampio successo a Berlino e a Londra. Le sue foto sono dei bianco e nero molto rigorosi che esplorano il rapporto tra la purezza delle forme delle danzatrici e lo spazio architettonico. Il movimento della danza indica prospettive nuove, dilata lo spazio e lo rende plastico. Il fascino di queste immagini sta conquistando il mondo della danza e l’Accademia Nazionale di Danza di Roma con una performance dei suoi allievi darà il giusto risalto all’evento nello splendido salone ovale dell’ex Acquario Romano in piazza Manfredo Fanti, sede della Casa dell’Architettura. L’inaugurazione sarà il giorno lunedì 16 settembre dalle ore 17 alle 20.

In questa prestigiosa cornice troverà posto anche l’esposizione della mia collezione e del mio video dal titolo “Rottami“, ricerca sulle insospettabili prospettive di colore e di spazio che si nascondono in un mucchio di lamiere contorte. C’è poesia ovunque, per un occhio che non si ferma sulla superficie delle cose e per una lente macro guidata dalla curiosità.

Tra la mia ricerca e quella di Simone Ghera ci sono più differenze che punti di contatto, se non si tiene conto del fatto che entrambi amiamo l’architettura e la fotografia. Sono molto contenta di essere sua ospite in questa occasione. Mi piacerebbe molto se le sue ballerine, rese piccole piccole da un incantesimo potessero volteggiare nei miei scenari misteriosi. Oppure se le mie foto ingrandite a dismisura facessero da scenografia per uno spettacolo di danza. Chissà che ne pensa Simone?

 

 

 

Post correlati

Veduta di Roma stampata su plexiglass

Lo so, posso fare di meglio, quanto a foto d’interni, però non potevo resistere: voglio pubblicare la foto fatta con l’iphone della mia ultima stampa, su plexiglass. L’ho allestita in una casa romana di cui ho curato l’architettura degl’interni. L’ambiente è una cucina, realizzata su mio disegno con rivestimento in ardesia levigata.

È una veduta insolita scattata nei pressi di Campo de’ fiori, naturalmente a Roma, dove non c’è neanche un angolo retto, e che quindi offre un’illusione di prospettiva a chi guarda la parete nel piccolo spazio della cucina.

Volevo dare la sensazione che sulla quella parete, che non si poteva toccare, ci fosse un’apertura verso il cielo della città, e aggiungere, quasi per scherzo, una veduta in più a quelle visibili dalle altre finestre dell’appartamento che sta in cima ai tetti di Roma.

L’ho fatta stampare direttamente su plexiglass, spesso 8 mm.

la stampa su plexiglass
In una piccola cucina, un’inquadratura dinamica del cielo sopra Campo de’ fiori

Post correlati

Chi sono

Dall’architettura alla fotografia e ritorno

Mi chiamo Mara Celani e faccio l’architetto da molti anni. Ho ristrutturato tante case, passando attraverso tutte fasi del cantiere.  Un giorno mi è stato chiesto di arredare un grande appartamento in pochi giorni.  C’erano tante pareti vuote da riempire, un budget contenuto e tempi stretti.  Non ho voluto cedere alla banalità delle “affiche” piene di immagini viste e riviste.  Ho proposto quindi al mio cliente delle mie fotografie. Le ho stampate: grandi, colorate, per niente banali, pronte da appendere. È stato un successo.

Da allora sono state molte le pareti che ho salvato dal grigiore.  Perfino le sale d’attesa di un policlinico, dove le persone hanno bisogno di vedere qualcosa di bello, che tenga anche conto del loro stato d’animo.  Metto la mia cultura visiva al servizio dell’arredo, attraverso il mio occhio fotografico e la conoscenza dei processi di stampa digitale.  Dopo i pannelli decorativi realizzati in diverse tipologie e in tutte le dimensioni, ho elaborato anche le tende stampate e le lampade. Realizzo anche servizi fotografici  speciali per i clienti che vogliono immagini esclusive sulle loro pareti.

Se vuoi entrare in contatto con me, per nuovi lavori nell’ambito della decorazione d’interni o della comunicazione visiva, vai alla pagina “Contatti” e lascia un messaggio. Oppure chiamami al +39336924349.  

Post correlati