Retroilluminazione

Ecco la stampa su plexiglas montata con retroilluminaziona led e cornice in legno e ferro.

È adatta ad essere appesa in corrispondenza di un punto luce a parete, oppure appoggiata su un piano.

Era da un po’ di tempo che cercavo la soluzione per poter esporre al meglio le mie nuove stampe su plexiglas. Da quando ho trovato un bravo artigiano come Giuseppe Leonetti di InQuadro, disposto a sperimentare con me, sto risolvendo il problema della cornice e della retroilluminazione.  Ho stampato le foto in bianco e nero che mi piacevano di più dalla serie “Come rain or come shine” su plexiglas e le ho affidate a Giuseppe per incorniciarle e dotarle di retroilluminazione a led.

Abbiamo messo a punto una cornice composta di ferro e legno, che vuole dare la sensazione di un affaccio ad una finestra.  Nello spessore è nascosto la fascia di led bianco schermato che esalta l’immagine quando è acceso e resta invisibile quando è spento.  Le immagini hanno un doppio valore, sia da accese che da spente. La cornice, col suo accostamento di materiali diversi, le loro proporzioni e la qualità della luce a led scelta sono state studiate appositamente in funzione delle sensazioni che le immagini vogliono ispirare.  Nell’immagine “Come Rain”, che è una veduta di Roma attraverso un vetro bagnato dalla pioggia la retrolluminazione evidenzia la profondità della veduta.  In “Come Shine” il controluce tra la folla romana non è solo una caratteristica dello scatto ma in qualche modo viene rivissuto quando la luce si accende.


retroilluminato - 2 copia

retroilluminato - 5 copia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Che ne dici?