News

ultime notizie

Inventa le tue pareti

Che cosa ti piace vedere sulle tue pareti?

 

La vista di un luogo lontano, magari mai visto, solo sognato.  Oppure, al contrario, un luogo che conosci molto bene, lontano dai tuoi occhi ma vicino al tuo cuore.  Una vista molto familiare, un aspetto insolito di uno scorcio che conosci benissimo, la strada che fai tutti i giorni ma vista con la pioggia, o col sole, o in primavera. Ti piace trovarla davanti a te mentre ti riposi o mentre lavori?

Cosa è che ti piace contemplare sulla parete quando alzi lo sguardo dalla scrivania?

 

Una vista che spazia fino all’orizzonte? Che sfondo dare alla prospettiva di un corridoio?  Cosa vuoi vedere quando sei in attesa di un appuntamento?  Prova ad immaginare. Suggerisci, proponi, chiedi, commenta.

Post correlati

Un progetto di decorazione

Collaborando con Pavart abbiamo accuratamente scelto le immagini più adatte per l’arredamento di questa sede milanese.  La scelta è partita dall’esame dei colori degli arredi e dalle finiture: legno wengé, e tappezzeria rossa o azzurra.  Accurate simulazioni hanno permesso la scelta delle immagini più adatte.

Milano def

View more presentations from Mara Celani

Post correlati

Con occhi di donna

In occasione dell’apertura del “Workshop Internazionale di Chirurgia mini invasiva”, organizzato dalla S.I.C.O. (Società italiana di Chirurgia Oncologica), ho avuto l’incarico di mostrare ai congressisti  uno slideshow composto da mie fotografie.  L’evento inaugurale del congresso,  che si tiene l’8 marzo presso il Marriott Courtyard Hotel di Roma, è tutto dedicato alle donne. Infatti è al mondo delle donne che mi è stato chiesto di ispirarmi. Per non limitarmi a qualche aspetto esteriore dell’universo femminile,  ho voluto condividere un certo modo che abbiamo noi ragazze di osservare la natura e di meravigliarci dei suoi fenomeni.  Per questo ho voluto intitolare il video “Con occhi di donna” e accompagnare le immagini con la voce di una musicista e cantante inglese che amo molto, ADELE.

 

Post correlati

Qualcosa di divino in via Condotti

Una mostra di fotografie di Mara Celani presso la boutique Damiani in via Condotti 84, a Roma.
Ghiaccio, neve, acqua, negli scatti in bianco e nero e a colori, accompagnano preziose creazioni.

La mostra si è aperta  il 1° febbraio e si è conclusa il 27 marzo 2010.

Le fotografie esposte nelle teche esaltano il disegno e la luce dei gioielli Damiani.

 

Post correlati

L’origine e la parola

quadrato3_DSC5182

La parola è il momento di inizio di una storia. E’ il primo momento della comunicazione e del racconto. Con il costituirsi di una lingua comune gli uomini si sono riconosciuti come popolo e hanno comunicato tra loro. La parola perciò avvicina, ma anche separa. Essa è insieme porta e muro di cinta. E’ conquista e difesa. E’ strumento e comandamento. E’ banale e divina. E’ prosa e poesia.

Sta all’uomo custodirla o accettare che essa continuamente si contamini e si trasformi.

[flickr-gallery mode=”photoset” photoset=”72157625806736318″]

Le foto dell’evento del 20 gennaio.

L’onere della prova

La ricerca del particolare è il punto di contatto tra l’indagine per la soluzione di un caso e l’esperimento scientifico; nello stesso tempo il particolare è la base di appoggio da cui muovere razionalmente e sperimentalmente per giungere alla definizione del sistema generale. Sia sul piano degli accadimenti umani, sia in quello fisico. La comparazione delle sequenze e per loro tramite la tentazione della legificazione del reale come via obbligata allo svelamento del vero, sono il terreno di confronto tra chi fa dell’indagine la propria missione, ben sapendo, però, che ogni affermazione postula, appunto, “l’onere della prova”.

La galleria di foto dell’evento del 25 novembre